Isabel, il sorriso che ACCOGLIE!

Pubblicato da Staff cooperativa il 19/01/2017

Mi chiamo Isabel , la mia storia all’interno della Comunità alloggio per Minori Stranieri Non accompagnati "Casa Figli di DIO" gestita dalla Coop. Soc. "La Città della Luna" in collaborazione con l'Associazione di Volontariato  ONLUS "Operatori di Pace" ,nasce quasi due anni fa. Leggi tutto...

Finalmente una grande opportunità.

Pubblicato da Staff cooperativa il 16/01/2017

 

 

Mi chiamo Antonietta Megaro, ho 27 anni e sono originaria di Valva, paesino dell’entroterra salernitano. Mi sono laureata in Economia alla “Sapienza” di Roma nel marzo 2014, dopodiché sono ritornata a casa con un bel carico di sfiducia sulle prospettive future. Scoramento ancor più alimentato da uno stage presso un’azienda di Angri.

Poi, all’improvviso, l’illuminazione. Grazie all’opportunità offerta dal Consorzio Mestieri con il programma Garanzia Giovani, ho intrapreso nel giugno 2015 un tirocinio semestrale presso la Cooperativa Sociale “La Città della Luna”, al termine del quale ho firmato il contratto. Sono quindi la testimonianza tangibile degli sbocchi lavorativi offerti ai giovani dal Terzo Settore.

Una realtà, questa della cooperazione sociale, che mi era del tutto estranea, ma che mi ha subito conquistata. Il perché è presto detto. “La Città della Luna” è una realtà molto dinamica e stimolante, che ti porta a metterti continuamente in gioco. Personalmente mi occupo di project management, quindi seguo tutto lo sviluppo di un progetto, dalla fase di elaborazione alla valutazione della sostenibilità ed al controllo di gestione per quanto riguarda i servizi già attivi. Essendo la nostra Cooperativa in continua crescita e con un raggio d’azione sempre più ampio, bisogna essere molto svegli e pronti a cogliere tutti gli input.

Un autentico fiume in piena, dal quale sono stata piacevolmente travolta. Un pieno continuo di emozioni. Quelle che “regala” ad esempio la Comunità Alloggio “Figli di Dio” di Lacedonia (Av), che ospita 8 minori immigrati, provenienti da zone del mondo fortemente disagiate o teatro di conflitti. Una Comunità gestita da “La Città della Luna” tramite la Coordinatrice Elena Romano. È stato il primo progetto di cui mi sono occupata ed è quello che più mi è rimasto nel cuore. Anche perché ho avuto l’opportunità di seguirlo sul campo, almeno parzialmente. Occuparsi della prima accoglienza di questi ragazzi fin dallo sbarco, accompagnarli in Comunità, stare al loro fianco per aiutarli e rincuorarli: tutto ciò suscita sensazioni indescrivibili.

Comunità Alloggio, ma non solo. Sono operativa anche sul progetto house sociali, che prevede il “recupero” dei nuclei familiari in difficoltà. Insomma, sono tanti gli impegni di questa bellissima esperienza, che mi sta formando e responsabilizzando. Ed il lavoro quotidiano lo affronto sempre con il sorriso sulle labbra. Innanzitutto perché, a differenza di tanti miei coetanei, un lavoro ce l’ho.

Ma soprattutto perché rendersi utile per gli altri ti fa stare davvero bene.

Leggi tutto...

"La storia della mia Rinascita".

Pubblicato da Staff cooperativa il 16/01/2017

 

 

Mi chiamo Angelica, ho 41 anni e fino a quattro anni fa abitavo ad Acerra, nella famigerata “Terra dei Fuochi”. Dal 2012 vivo a Cava de’ Tirreni e lavoro per la Cooperativa Sociale “La Città della Luna” presso l’Asilo nido comunale di via Premuda, a Salerno. Ho conseguito il titolo OSA (Operatore Socio Assistenziale) e sto studiando per diventare OSS (Operatore Socio Sanitario).

Mi sono sposata a 18 anni e ho tre splendide figlie, attualmente di 18, 13 e 11 anni. Il mio incubo è iniziato quattro anni fa dopo l’arresto di mio marito. Non avevo più un lavoro stabile ed ero alle prese con uno sfratto esecutivo. Insomma, una situazione drammatica.

Nella mia città non riuscivo a trovare un lavoro. E così, grazie al progetto sperimentale “House Sociale” del Comune di Acerra, rivolto a donne con bambini in condizioni di fragilità, mi sono trasferita a Cava de’ Tirreni, dove sono stata accolta dalla Cooperativa Sociale “La Città della Luna” presso una casetta sita nel centro cittadino. Dico “casetta” per il suo valore simbolico, visto che per noi è stata come un nido in cui ci siamo rifugiate.

Siamo arrivate a Cava de’ Tirreni l’8 dicembre 2012, giorno dell’Immacolata (data anch’essa dal forte significato simbolico). Ricordo l’ottima accoglienza da parte degli educatori della Cooperativa. Mi sembrava di vivere un sogno, dal quale temevo di risvegliarmi all’improvviso, ritrovandomi nella mia vecchia casa, sola con il mio dolore. Ed invece non era un “sogno”, ma una bellissima realtà che continuo tuttora a vivere.

I primi tempi sono stati davvero duri, ma non ci siamo mai arrese. Io mi sono inserita bene nel contesto lavorativo, mostrando a tutti, ma soprattutto a me stessa, la donna e la madre che sono. Anche le mie figlie si sono subito integrate nel mondo scolastico e con i loro coetanei.

Un grazie enorme lo dico alla nostra “tutor” (così la definisce il progetto) Maria Pia, che ci è stata sempre vicino. Ci ha insegnato tanto, da come fare la spesa a come comprare il necessario senza sprechi. Un’autentica guida per la nostra “nuova” vita. Ancora oggi è una figura di riferimento, una sorella maggiore su cui poter sempre contare!

Il progetto è durato tre anni. Da quasi un anno viviamo in una casa “tutta nostra”, sempre a Cava de’ Tirreni, arredata con i risparmi messi da parte col mio lavoro. Nel frattempo mio marito è tornato a casa ed è diventato un’altra “persona”. Attualmente collabora con la Cooperativa, che sta cercando di inserirlo nel mondo del lavoro.

Quello che mi sembrava un sogno è adesso una bella realtà. Che dire? Ce l’abbiamo fatta, siamo diventate “grandi”. L’importante è crederci sempre e noi l’abbiamo fatto. Ora posso urlare al mondo intero: noi siamo rinate!

Ringrazio di cuore tutte le persone che hanno creduto in noi e che, anche solo con uno sguardo ed un sorriso, hanno sostenuto il nostro percorso, sempre in salita... Ora, però, la salita non è più così faticosa. E la nostra volontà è quella di arrivare sempre più in alto!

Leggi tutto...

Oltre il Mare

Pubblicato da Staff cooperativa il 29/12/2016

Il 3 Gennaio 2017 dalle ore 18.30 Vi Aspettiamo al Teatro Comunale di Lacedonia per un evento - spettacolo di sensibilizzazione e solidarietà sulle migrazioni di ieri .... di oggi... di domani .

 "OLTRE IL MARE ", è uno spettacolo teatrale , scritto , prodotto e ideato dagli educatori / volontari della Comunità Alloggio per Minori Stranieri non Accompagnati "Casa Figli di Dio" sita in Via Contrada Carducci Lacedonia e gestita dalla nostra Cooperativa Sociale " La Città della Luna " .

Programma della serata: 

ore 18.30  aperi cena all'interno del foyer del Teatro Comunale di Lacedonia , dove sarà possibile degustare piatti tipici realizzzati dai ragazzi ospiti della comunità e visionare  i lavori svolti durante i laboratori grafici - pittorici svolti durante l'anno.

ore 20.30 inizio  spettacolo teatrale "OLTRE IL MARE" messo in scena dagli ospiti della Comunità in collaborazione con gli educatori , volontari e artisti della città di Lacedonia.

L' evento è gratuito e patrocinato dal Comune di Lacedonia , la pro - loco "Gino Chicone "- La banda Musicale  ''U. Giordano''

Vi aspettiamo .

 

Leggi tutto...

Servizi Educativi Integrativi

Pubblicato da Staff cooperativa il 03/08/2016

Nell’ambito dei Servizi alla Famiglia offerti dalla Cooperativa, i Servizi Educativi Integrativi rispondono a particolari esigenze che sono proprie dell’organizzazione quotidiana e di conciliazione dei “tempi di vita” di ciascun componente il nucleo familiare.

Le sempre più apprezzabili richieste di Servizi per l’infanzia appaiono dettate non solo da nuove esigenze di organizzazione familiare, legate al tema della conciliazione tempi di vita-tempi di lavoro, ma si configurano anche come vere e proprie scelte educative, alle quali rispondere con una qualità dell’offerta pedagogica.

La centralità della famiglia nell’educazione dei figli, in quanto struttura primaria per la crescita e la sicurezza del bambino, richiede ai servizi educativi anche un ruolo di accompagnamento e di sostegno delle funzioni genitoriali, finalizzato alla promozione di contesti familiari attenti ai bisogni dell’infanzia, alla formazione dei genitori sui compiti educativi e di cura, alla condivisione di modelli pedagogici, intrecciando dialoghi di reciprocità ed alleanze tra le famiglie, per costruire una rete di relazioni e di sostegno. - “Un servizio che pone al centrola famiglia è un servizio che dà un’attenzione in più al bambino, mentre una comunitàche si preoccupa del ben-essere dei bambini è una comunità in cui mette radici unacultura orientata verso il futuro”.

La flessibilità del mercato del lavoro impone alle famiglie nuovi scenari, ai quali rispondere attraverso un’analisi dei bisogni e lo sviluppo di Servizi integrativi, anche di natura sperimentale.

L’orientamento culturale e pedagogico dei Servizi che vengono proposti mette al centro il “bambino” in quanto soggetto attivo portatore di risorse e di bisogni, in costante interazione con il contesto fisico e sociale in cui è inserito. In tale ottica, è indispensabile focalizzare l’attenzione sulla qualità della relazione, sul riconoscimento dell’unicità di ciascun bambino e quindi favorire la creazione di un ambiente  accogliente e stimolante in cui sia garantita la sicurezza e lo sviluppo dell’autonomia.

 

Dall’osservazione partecipata, svolta nell’ambito dei diversi Servizi, il nostro percorso educativo si declina attraverso l’esperienza del fare montessoriano: “guardo, esploro e così facendo apprendo davvero!!” In tale ottica, risiede l’offerta di stimoli costantemente rinnovati, un crescendo di esperienze nuove, ispirate all’approccio psicopedagogico di Vygotskij, ovvero verso la zona di sviluppo prossimale.

 

 

Obiettivi

Obbiettivo generale degli interventi è quello di favorire il ben-essere  socio-psico-sociale del bambino e dei genitori attraverso attività pedagogiche mirate che favoriscono prioritariamente la gestione armonica dei tempi di vita (lavoro, tempo libero) sia del bambino sia dei genitori.

In tale ottica, fondamentale diviene da un lato promuovere il diritto allo studio del bambino facilitando l’accesso e la frequenza alle attività didattiche proprie della Scuola, dall’altro offrire “reti di sostegno” qualificate e competenti alle famiglie che siano in grado di favorire una continuità educativa nei diversi Servizi offerti, coerente con i bisogni specifici di ciascun nucleo familiare.

 Pertanto nell’ambito dei servizi offerti si intendono perseguire i seguenti obiettivi specifici

§  favorire l’integrazione dei tempi di vita di genitori, bambini e Scuola in modo armonioso;

§  migliorare la qualità della vita di genitori e bambini nell’assolvimento delle personali responsabilità quotidiane;

§  favorire una proficua collaborazione tra Scuola, Famiglia e Agenzie del territorio in risposta alle esigenze  che sono proprie dell’età dell’infanzia;

§  favorire un adeguato sviluppo psico-sociale del bambino;

§  garantire la continuità educativa;

§  favorire la costruzione di “reti di sostegno” competenti in risposta ai bisogni specifici di ciascun nucleo familiare.

*    Destinatari

Bambini della Scuola Primaria di primo e secondo grado di età compresa tra i 5 e 13 anni.

Su richiesta delle famiglie è possibile offrire, inoltre,  Interventi di Assistenza Educativa Scolastica come previsto dalla Legislazione vigente in materia, e interventi integrativi pomeridiani in accompagnamento a bambini diversamente abili.

 

*    Metodologia di intervento

La metodologia di intervento adottata nello sviluppo delle diverse attività  si fonda su alcuni fattori  fondamentali nelle azioni di sostegno alla genitorialità che prevedono anche servizi di conciliazione. L’attenzione alle esigenze delle singole famiglie e del singolo bambino, in questo caso,  non possono prescindere da

  • lavoro di e in rete con i genitori e la Scuola sin dalle fasi di programmazione degli interventi;
  • continuità educativa: in ciascun Servizio l’Educatore assume un ruolo di rifermento significativo per il bambinooltre che di sostegno e assistenza.
  • rispetto degli standard di qualità: competenza ed efficienza, il giusto rapporto tra numero di bambini e numero di Educatori favorisce il buon andamento delle attività previste;
  • formazione/collaborazione permanente con Enti Specializzati nell’area Infanzia.

 

Gli strumenti previsti sono:

ü  Incontri programmati con Dirigente Scolastico e Insegnante Referente per l’organizzazione, realizzazione e andamento delle attività interne alla Scuola;

ü  Incontri con le famiglia per l’analisi delle richieste e definizione dei pacchetti personalizzati;

ü  Incontri settimanali di Equipe con gli Educatori per verifica andamento delle attività svolte;

ü  Formazione interna ed esterna: partecipazione a Seminari, Convegni e percorsi formativi di approfondimento Area Infanzia e Adolescenza degli Educatori;

ü  Supervisione mensile con Psicologo/Psicoterapeuta sulle attività e/o eventuali problematiche rilevate.

 

*    Tipologia Servizi 

In base alle peculiari esigenze dei genitori, del bambino ed dalle Convenzioni stipulate con la Scuola di riferimento è possibile attivare i seguenti Servizi Educativi Integrativi:

Servizio di Pre e Post  Accoglienza .I servizi rispondono all’esigenza dei genitori di conciliare tempi  lavorativi dei genitori con gli orari di apertura e chiusura della Scuola. Tale tempo sarà utilizzato per coinvolgere i bambini in attività ludico-ricreative e di socializzazione.

Servizio Extra – Scolastico. Il Servizio prevede l’accompagnamento dei bambini nello svolgimento dei compiti scolastici. In base alle peculiari caratteristiche e/o bisogni di ciascun bambino, l’accompagnamento didattico si integra con quello pedagogico individualizzato.

Su richiesta dei genitori si prevedono inoltre:

- corso di lingua inglese;

- corso di teatro;

Negli istituti scolastici in cui è previsto l’orario curriculare dal lunedì al venerdì (settimana corta) è possibile attivare il servizio anche il Sabato mattina, in base alle richieste e/o esigenze provenienti dai genitori e dall’Istituto che ne fa richiesta.

 Servizio Inter - Scuola . Assistenza educativa durante la refezione scolastica. Gli educatori avranno cura di assistere i bambini durante il pasto per poi accompagnare gli stessi nello svolgimento dei compiti al pomeriggio. Il Servizio mensa è a carico dei genitori e segue le procedure amministrative previste dal Comune di riferimento per l’accesso al Servizio.

Assistenza  Educativa scolastica. In casi di particolari disagi individuali da parte di alcuni alunni (comportamentali e/o di apprendimento) i genitori possono fare richiesta di Assistente educativo scolastico. In stretta collaborazione con il Dirigente scolastico e gli insegnanti referenti viene definito un “progetto individualizzato” finalizzato a sostenere l’alunno nei suoi specifici bisogni. Gli aspetti amministrativi sono regolati dalle normative vigenti in materia di Assistenza Educativa Scolastica tra la Cooperativa e la famiglia che riceve il Servizio.

Alle famiglie si offrono, inoltre, i seguenti Servizi aggiuntivi:

Campi Estivi.Organizzazione di attività extra-scolastiche nel periodo delle vacanze estive.

1. Possibilità di utilizzare gli spazi della Scuola per attività ludico-ricreative per i più piccoli: R-estate con noi al nido (3 mesi - 5 anni) in accordo con la Scuola e il Comune di riferimento.

2. Colonie estive al mare e/o piscina.

Le colonie vengono effettuate mediante convenzione con lido balneare o struttura alberghiera  e prevedono: trasporto, pasti, laboratori ludico/ricreativi, compiti per le vacanze, corsi di lingua, giornate a tema con i genitori.

3. Escursioni in montagna. Riscoperta del territorio e delle sue bellezze archeologiche e non solo, itinerari tra i sentieri del territorio in collaborazione con guide esperte.

Car Baby.Accompagnamento nelle attività quotidiane dei bambini e/o delle famiglie : scuola, palestre, catechismo,  visite mediche, impegni pomeridiani.

Servizio di Baby SittingNei giorni feriali e festivi è possibile richiedere il servizio a domicilio con orari flessibili e rispondenti alle esigenze della famiglia

Leggi tutto...